Esclusione di responsabilità

L’Ambasciata della Federazione Russa in Italia (in seguito “Ambasciata della Russia”), il Consolato Generale della Federazione Russa a Genova, il Consolato Generale della Federazione Russa a Milano, il Consolato Generale della Federazione Russa a Palermo (in seguito “Consolato Generale della Russia”) hanno firmato un accordo con INTERLINK SRL per la fornitura dei servizi di ricezione, elaborazione e rilascio dei documenti ai cittadini italiani e di altre nazioni che desiderano fare un viaggio in Russia.

Sulla base di quanto precede la Società INTERLINK SRL è autorizzata a svolgere funzioni amministrative, ai fini di cui sopra, in materia di visti ed è responsabile solo delle seguenti funzioni:

•ricevere dal richiedente il passaporto, la domanda compilata, i documenti di accompagnamento (in seguito denominati “Documenti”) ed i relativi pagamenti delle tariffe consolari e di servizio;

•trasferire i documenti all’Ambasciata / Consolato Generale della Russia a nome del richiedente;

•dopo l’esame della documentazione relativa al visto da parte dell’Ambasciata / Consolato Generale della Russia, ritirare il passaporto e gli altri documenti del richiedente dall’Ambasciata Russa / Consolato Generale e restituirli al richiedente o ad un suo rappresentante o inviarli per conto del richiedente tramite posta o corriere all’indirizzo indicato dal medesimo.

•Si fa presente che in alcuni casi, nonostante la procedura sopra descritta, l’Ambasciata / Consolato Generale della Russia potrà consegnare i suddetti documenti direttamente al richiedente, evitando il centro ricezione domande visti.

Le seguenti disposizioni si applicano a tutti i clienti che usufruiscono o intendono usufruire dei servizi del Centro Visti per la Russia in Italia, recandovisi di persona o entrando in contatto per via postale.

1. Il pagamento da parte del richiedente della tariffa consolare non comporta automaticamente l’acquisizione del diritto di ottenere un visto.

La decisione di rilasciare o di rifiutare un visto è di competenza esclusiva dell’Ambasciata / Consolato Generale della Russia.

INTERLINK SRL ed i suoi dipendenti non hanno alcuna influenza sul procedimento, sui tempi e sul’esito della richiesta del visto.

2. Il termine per l’esame di una domanda di visto da parte della missione diplomatica della Federazione Russia può variare da 4 a 20 giorni. In alcuni casi, questo periodo può essere abbreviato o prolungato. Durante questo periodo, il passaporto del candidato rimarrà depositato presso l’Ambasciata / Consolato Generale della Russia.

3. L’Ambasciata / Consolato Generale della Russia si riserva il diritto di richiedere ulteriore documentazione al richiedente, di invitare il richiedente a colloquio, ed anche di rifiutare il visto.  

4. La compilazione errata o la falsificazione dei documenti per il visto, così come la fornitura di documentazione incompleta, possono comportare il rifiuto di rilascio del visto da parte dell’Ambasciata / Consolato generale della Russia. 

5. Indipendentemente dall’esito della domanda di visto, o nel caso di rifiuto da parte dell’Ambasciata/Consolato Generale della Russia, ovvero di ritiro della domanda da parte del richiedente, le tariffe consolari, cosi come il costo del servizio, versate ad INTERLINK SRL dal cliente o dai suoi rappresentanti non saranno in alcun caso rimborsabili.  

6. INTERLINK SRL non assume responsabilità per la perdita dei documenti del richiedente, avvenuta a seguito di atti illeciti di terzi, calamità naturali o forza maggiore, o per altre ragioni indipendenti dal controllo di INTERLINK SRL e dei suoi subcontraenti.

L’Ambasciata/ Consolato Russo ed il Centro Visti per la Russia non sono responsabili o passibili di azioni per alcuna perdita o danno incorsi ai richiedenti a seguito dello smarrimento o danneggiamento di passaporti o documenti di supporto, se hanno adottato tutte le misure necessarie ad assicurare l’integrità dei documenti loro affidati.